prova di arbatax
PRENOTA ORA
Giorno: Numero totale di persone: (>2 anni)
GROTTA del Bue Marino da Arbatax

Grotta del Bue Marino

Le ampie grotte che si aprono lungo la costa di Dorgali devono il proprio nome all'appellativo della foca monaca, magnifico esemplare di mammifero che sembra ormai pressoché scomparso dalla zona.

 

La grotta, lunga 5 km e suddivisa in due rami, è visitabile su percorsi attrezzati ed illuminati per circa 900 metri.

 

Il ramo sud è formato da un'ampia galleria, dove penetra l'acqua del mare e sono visibili numerosi laghetti d'acqua dolce, alimentati da fiumi sotterranei, divisi da spiaggette sabbiose e ricche di concrezioni;

il ramo nord è divenuto fossile a causa della cessata attività carsica al suo interno.

 

La visita si effettua nel solo ramo sud lungo un percorso ricco di stalattiti e stalagmiti che offrono uno straordinario spettacolo cromatico grazie ai fasci di luce che penetrano all'interno, valorizzati dalle acque chiare di un grande lago salato della superficie di oltre un chilometro.

 

Un altro elemento di rilievo è costituito da una dozzina di figure danzanti incise nelle sue pareti: si tratta di graffiti del neolitico.

La passeggiata di circa 30 minuti si conclude nella Spiaggia delle Foche, dove la foca monaca partoriva i propri piccoli.

 

Come arrivare

Le grotte del Bue Marino si possono raggiungere via mare, con un battello, da diverse località del Golfo di Orosei: Arbatax, Santa Maria Navarrese, Cala Gonone, Orosei, La Caletta di Siniscola.

I tragitti sul barcone prevedono diverse possibilità di itinerario (vedasi escursione in MOTONAVE o GOMMONE).

 

Si cosiglia la prenotazione almeno un giorno prima della gita per evitare di non trovare posti disponibili sul battello.

Dotazioni consigliate:  Giacca per visita grotte - Scarpe comode

Torna a visitarci, saremo presto operativi!